THE BEST OF .. 2019

  •  
  •  
  •  
  •  

Tutto il meglio dell’ultimo anno di cinema

i 6 migliori film del 2019 da vedere assolutamente!

Quello appena trascorso è stato un anno cinematografico importante, ricco di belle sorprese: eccoci alla Top 6 dei migliori film usciti nelle sale nel corso del 2019, selezionati anche perché comparsi in sordina e per pochi giorni.

Tra grandi ritorni d’autore, cult e piacevoli sorprese, questa è stata senza dubbio una delle migliori annate degli ultimi tempi, che ci ha fatto sognare (il Cinema con la “C” maiuscola).

L’occasione per scoprire le proposte del primo programma 2020 nonché per rinnovare o sottoscrivere per la prima volta la tessera che consente di dar vita alle ben più di sei meraviglie che Oltre il Visibile offre durante tutto l’anno (e festeggiamo così anche il nostro 8° anno di esistenza!).

E quindi… Buon anno al cinema: in arrivo tanti film d’autore!!!

Non è necessario essere folli per fare del cinema. Ma aiuta molto. (Samuel Goldwyn)

+++++++++++++++

IL PROGRAMMA

Amelia (TR)

BIBLIOTECA COMUNALE LUCIANO LAMA

SALA CONTI PALADINI

Largo Caduti delle Stragi di Nassiriya e Kabul, 1

Rassegna – Parte I

Venerdì 3 gennaio – ore 21.00

IL COLPEVOLE – THE GUILTY

Regia di Gustav Möller

Con Jakob Cedergren, Jessica Dinnage, Omar Shargawi, Johan Olsen, Jacob Lohmann

Danimarca, 2018, durata 85 min. – v.o.sott.it.

Asger Holm è un agente di polizia che si è messo nei guai e per questo è stato confinato a rispondere al numero d’emergenza insieme a più anziani colleghi. Vive questo lavoro con insofferenza e agitazione, anche perché l’indomani lo aspetta il processo che deciderà della sua carriera. Quando riceve la telefonata disperata di una donna che dice di essere stata rapita, Asger decide di mettersi in gioco e fare il possibile, fino a scavalcare le regole, per non tralasciare alcuna possibilità. Il suo desiderio di redenzione si incaglia però in un caso che è molto più complesso di quello che sembra e le sue buone intenzioni rischiano di avere effetti controproducenti per sé e per gli altri.

Sundance Film Festival 2018: Audience Award. Torino Film Festival 2018: Miglior attore a Jakob Cedergren; Miglior sceneggiatura a Emil Nygaard Albertsen e Gustav Möller.

Chi c’è insieme a lei? La persona che è con lei sa che ci ha chiamato? Asger Holm (Jakob Cedergren)

———————–

Sabato 4 gennaio – ore 21.00

I FIGLI DEL FIUME GIALLO

Regia di Jia Zhangke

 Con Zhao Tao, Liao Fan, Zheng Xu, Casper Liang, Feng Xiaogang, Yi’nan Diao

Cina, Francia, Giappone, 2018, durata 141 min. – v.o.sott.it.

La giovane ballerina Qiao si innamora di Bin, un gangster locale. Durante un combattimento tra bande rivali, la ragazza spara per proteggere l’amato e ottiene cinque anni di carcere. Dopo il suo rilascio, va a cercare Bin per riprendere da dove avevano lasciato.

In concorso al Festival di Cannes 2018, in Italia è stato presentato in anteprima il 29 novembre 2018 al Torino Film Festival.

“Ho sempre ritenuto che i cambiamenti nella società cinese avvengano in maniera graduale, non che siano qualcosa di improvviso”. Jia Zhangke

Per quelli come noi si tratta di uccidere o essere uccisi. Bin (Liao Fan)

———————–

Domenica 5 gennaio – ore 18.00

UN VALZER TRA GLI SCAFFALI

Regia di Thomas Stuber

 Con Sandra Hüller, Franz Rogowski, Peter Kurth, Matthias Brenner, Andreas Leupold

 Germania, 2018, durata 125 min. – v.o.sott.it.

Dopo aver perso il suo lavoro nel settore delle costruzioni, Christian trova una nuova occupazione come magazziniere in un mercato all’ingrosso, dove viene preso sotto l’ala protettiva di Bruno. Sincero e malinconico, quando conosce la misteriosa e sposata Marion, Christian vivrà con lei un amore delimitato dallo spazio del solo mercato, al di fuori del quale il loro sentimento è proibito.

Il film è tratto da un racconto di Clemens Meyer e ha chiuso il concorso della Berlinale 2018.

Benvenuti nella notte colleghi! Bruno (Peter Kurth)

———————

Rassegna – Parte II

Venerdì 10 gennaio – ore 21.00

NOI

Regia di Jordan Peele

 Con Lupita Nyong’o, Winston Duke, Elisabeth Moss, Tim Heidecker, Yahya Abdul-Mateen II

USA, 2019, durata 116 min. – v.o.sott.it.

In Tv uno spot pubblicizza l’iniziativa di beneficenza “Hands Across America”, siamo infatti nel 1986, quando sei milioni e mezzo di americani si tennero per mano e fecero donazioni per combattere fame e miseria. Un’immagine che colpisce la piccola Adelaide e che colpirà anche il suo doppio, incontrato una notte in una casa degli specchi in un Luna Park. Ai giorni nostri Adelaide è cresciuta, ha più o meno superato il trauma, e ha una famiglia, ma di nuovo una vacanza alla spiaggia scatena minacciosi doppi e questa volta non solo suoi, bensì di tutta la sua famiglia.

New York Film Critics Circle Awards 2019: Miglior attrice protagonista a Lupita Nyong’o.

Sembrano esattamente come noi, pensano come noi. Adelaide Wilson / Red (Lupita Nyong’o)

————————

Sabato 11 gennaio – ore 21.00

MARTIN EDEN

Regia di Pietro Marcello

Con Luca Marinelli, Jessica Cressy, Vincenzo Nemolato, Marco Leonardi, Denise Sardisco

 Italia, 2019, durata 129 min.

Dopo aver salvato da un pestaggio Arturo, giovane rampollo della borghesia industriale, il marinaio Martin Eden viene ricevuto in casa della famiglia del ragazzo e qui conosce Elena, la  bella sorella di Arturo, e se ne innamora al primo sguardo. La giovane donna, colta e raffinata, diventa non solo un’ossessione amorosa ma il simbolo dello status sociale cui Martin aspira a elevarsi. A costo di enormi fatiche e affrontando gli ostacoli della propria umile origine, Martin insegue il sogno di diventare scrittore e – influenzato dal vecchio intellettuale Russ Brissenden – si avvicina ai circoli socialisti, entrando per questo in conflitto con Elena e con il suo mondo borghese…

È stato presentato in concorso alla 76ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, dove Luca Marinelli ha vinto la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile.

Io non sono un mito.. è inutile che ci provate, a me non mi fregate! Martin Eden (Luca Marinelli)

—————————

Domenica 12 gennaio – ore 18.00

IL GIOCO DELLE COPPIE

Regia di Olivier Assayas

Con Guillaume Canet, Juliette Binoche, Vincent Macaigne, Nora Hamzawi, Christa Théret

Francia, 2018, durata 100 min. – v.o.sott.it.

Alain, un editore parigino di successo che fatica ad adattarsi alla rivoluzione digitale, nutre seri dubbi di fronte al nuovo manoscritto di Léonard, uno degli autori con i quali collabora da lunga data, trattandosi dell’ennesima opera autobiografica che prende spunto dalla sua relazione con una celebrità di secondo piano. Selena, moglie di Alain e affermata attrice teatrale, è del parere opposto.

Il film è stato presentato in anteprima mondiale in concorso alla 75ª edizione della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia per poi essere proiettato anche al Toronto International Film Festival nel settembre dello stesso anno e successivamente al New York Film Festival.

Viviamo in una società che rispetta i soldi e il potere…più i libri costeranno e più saranno letti! Alain (Guillaume Canet)

+++++++++++++++

NOTE

Ingresso con tessera OV 2020 e sottoscrizione
Graph. Roberta Boccacci

OLTRE IL VISIBILE È DOTATA DI IMPIANTO AUDIO HOLOS

Ricerca elettroacustica di Fabio BRUGNOLI

La riproduzione OLOFONICA del Suono in 3D: aggiunge alla riproduzione Stereo la IIIª dimensione del Suono Naturale, la Profondità.


  •  
  •  
  •  
  •