Charme d’antan

  •  
  •  
  •  
  •  

Chansons d’amour inoubliables

Perché filosofeggiare dal momento in cui possiamo cantare? Georges Brassens

Il talento è solo la voglia di fare qualcosa. Tutto il resto è sudore, traspirazione, disciplina. Jacques Brel

Oltre il Visibile è lieta di ospitare Maretta Curiotto in concerto!

L’idea di questo concerto, è nata dal grande desiderio che ho sempre avuto di poter condividere in modo più ampio, al di là della cerchia degli amici, questa mia grande passione per la canzone d’autore.

E mi sono resa conto che a questo punto della mia vita, dopo aver realizzato sempre solo piccole esecuzioni private, mi avrebbe fatto molto piacere proporre ad una platea più ampia una mia interpretazione di alcuni brani meravigliosi che hanno rappresentato secondo me delle vere perle di bellezza nel panorama musicale e culturale della nostra epoca passata, e che rischiano oggi di venire  facilmente dimenticate nel vortice di una generale globalizzazione che tende a dimenticare cose di grande valore.

Stiamo parlando di artisti e cantautori italiani e francesi, come Tenco, De André, P. Daniele, Guccini, Brassens e naturalmente Jacques Brel.

Vi proporrò dunque insieme al violinista Pierpaolo Ciuchi alcuni dei loro testi, avendo scelto come filo conduttore il tema dell’amore, come era vissuto e raccontato un tempo, e che ha dato il titolo a questo evento: “Les chansons d’amour d’antan”, “Le canzoni d’amore di altri tempi”. Maretta

Amelia (TR)

Sala comunale F. Boccarini

P.zza Augusto Vera, 10

Domenica 27 maggio – ore 17.30

CHANSONS D’AMOUR D’ANTAN

Maretta Curiotto, voce, chitarra e armonica
Pierpaolo Ciuchi, violino

Le mie sono canzoni semplici, nate tra gli anni ‘70 e gli anni ‘80, solo qualcuna più recente, e risentono della mia formazione classica del liceo (Leopardi, Pascoli, Carducci), ma soprattutto dell’influenza che hanno avuto su di me i grandi cantautori italiani e francesi, in particolare Fabrizio De André, Luigi Tenco e Jacques Brel.

Sono tutte nate dalla vita vissuta, dalle mie storie d’amore regolarmente finite male, dal mio rapporto con la natura, il cielo, il mare, gli animali, e anche dalle grandi sofferenze come la morte di mia madre e la mia faticosa ricerca esistenziale. Solo più tardi ho composto dei testi più articolati frutto di una mia maturazione sociale e spirituale.

Oggi comunque, in accordo con il tema scelto, dal mio repertorio personale vi proporrò alcune canzoni d’amore. Maretta Curiotto

++++++++++

NOTE

Ingresso con tessera OV 2018 e sottoscrizione
Graph. Roberta Boccacci

+++++++++++

Vi auguro sogni a non finire

la voglia furiosa di realizzarne qualcuno

vi auguro di amare ciò che si deve amare

e di dimenticare ciò che si deve dimenticare

vi auguro passioni

vi auguro silenzi

vi auguro il canto degli uccelli al risveglio

e risate di bambini

vi auguro di resistere all’affondamento,

all’indifferenza,

alle virtù negative della nostra epoca.

Vi auguro soprattutto di essere voi stessi.

(Jacques Brel)


  •  
  •  
  •  
  •