Fiore ribelle

  •  
  •  
  •  
  • 38

In prima visione ad Amelia (in esclusiva per l’umbria): Fiore Ribelle, primo biopic su Osho Rajneesh, diretto dal regista indiano Krishan Hooda, l’occasione per vivere un viaggio di ricerca unico al di là del mito e della fede.

A introdurre la serata E A CONDURRE IL DIBATTITO ci sarà Azima Rosciano, che ha conosciuto direttamente il maestro ed è autore del libro “La mia vita con Osho”, ed. Xenia.

La vera questione non è se esiste la vita dopo la morte. La vera domanda è se sei vivo prima della morte.

Non importa se sei una rosa o un fiore di loto o una calendula. Ciò che conta è che stai fiorendo.

La vita comincia dove finisce la paura.

Osho Rajeneesh

Amelia (TR)

Sala comunale F. Boccarini

P.zza Augusto Vera, 10

Venerdì 20 aprile – ore 21.00

IN PRIMA VISIONE

FIORE RIBELLE

Regia di Krishan Hooda

Un film con Prince Shah, Shashank Singh, Shaneel Sinha, Kirti Adarkar, Sangeeta Adhikary

durata 116 min. – India, 2016 – v.o.sott.it. (Distribuito dalla Mescalito Film)

Presentazione e dibattito di e con Azima Rosciano

Osho Rajeneesh (nato a Kuchwada l’11 dicembre 1931 e morto a Pune il 19 gennaio 1990) è stato un filosofo, mistico e maestro spirituale indiano. Alla nascita chiamato Chandra Mohan Jain, noto anche come Acharya Rajneesh dagli anni Sessanta in poi, e come Bhagwan Shree Rajneesh negli anni Ottanta, adottò il nome di Osho che deriva dal termine “oceanico”.

Osho è stato un professore di filosofia che abbandonò la carriera accademica per girare il mondo come maestro spirituale, invitando l’uomo a vivere pienamente e in armonia tutte le dimensioni della vita. Fautore di una ribellione fondata sul senso critico e sul rifiuto di assumere qualsiasi norma di vita o valore sociale solo perché comunemente accettati, è stato un forte oppositore di ogni tipo di potere.

+++++++++++

Azima Rosciano è medico, omeopata unicista e specialista di Biorisonanza. È stato con Osho dalla seconda metà degli anni ’70 fino alla sua morte. Ha insegnato omeopatia presso la Luimo (Libera Università Italiana di Medicina Omeopatica) e tiene corsi di meditazione in tutta Italia. È autore oltre che di numerosi articoli, dei libri: Biorisonanza (ed. Cerchio della Luna), Unicismo Omeopatico (ed. Tecniche Nuove), La mia vita con Osho. Le sette porte del cammino spirituale (Xenia Edizioni, 2011). Nel mese di ottobre 2015 esce la versione italiana del romanzo tantrico “Il Sesso di Devi”, ed. Spazio Cultura. Nel 2017 pubblica “Ustica. Il Pescatore solitario” collana Spazio narrativa, Spazio Cultura Edizioni. Inoltre, con la Red edizioni ha pubblicato due cd con musica di meditazione e guarigione intitolati: L’Armonia dei Chakra e Musica dal Profondo.

https://azimarosciano.it/

+++++++++++

Alcuni estratti della serata (montaggio video: Paolo Romanucci)

+++++++++++

NOTE

Entrata con tessera OV 2018 e sottoscrizione
Graph loc della settimana: Roberta Boccacci

+++++++++++

MESSAGGIO DI OSHO ALL’UMANITÀ

“Due eventi devono avvenire nello stesso tempo: uno è un movimento mondiale contro le guerre; e il secondo un grande movimento a favore della meditazione, in modo tale che ogni individuo diventi più integrato, più profondo, più sensibile, più amabile, meno arrabbiato e meno violento. In questo modo l’individuo non supporterà più le guerre, sarà contrario alle guerre. Non è questione di salvare solo il mondo. I pochi anni che vi sono rimasti, dovete realizzare voi stessi, prima che distruggano tutta l’umanità e tutta la vita su questo pianeta. Non ci devono essere più guerre, perché le guerre non hanno più senso. Non vale la pena di salvare l’umanità così come è. Dobbiamo cambiare l’uomo; dobbiamo salvare l’uomo per poterlo cambiare. Tutti quelli che sono interessati in questo meraviglioso pianeta devono agire contemporaneamente in queste direzioni. In questo enorme universo questo è un pianeta unico, un piccolo pianeta, che è pieno di vita, e non solo pieno di vita, è pieno di coscienza e non solo pieno di coscienza, ma questo è il solo pianeta in un universo pieno di milioni di stelle e miliardi di pianeti, il solo pianeta che ha raggiunto l’esperienza della -Illuminazione-. Non dobbiamo permettere che la terra venga distrutta. La terra è il massimo della espressione dell’esistenza, è il picco più alto della esistenza. Se questa terra muore, tutto l’universo muore, senza più possibilità di vita, senza più possibilità di fare evolvere la coscienza e soprattutto, senza più la possibilità di un altro Buddha Gautama.” Osho


  •  
  •  
  •  
  • 38