The Best of

  •  
  •  
  •  
  •  

I migliori film del 2017 da (ri)vedere subito!

Il 2017 è stato un anno fantastico, in cui abbiamo (tutti insieme) ottenuto gioie e soddisfazioni.

Questo sarà per noi un anno altrettanto ricco di emozioni (cinematografiche ma non solo) e di personaggi straordinari: ecco perché è d’uopo iniziarlo nel migliore di modi!

La nostra selezione tra i film più belli usciti al cinema nel 2017: titoli socialmente impegnati, storie visionarie, nuovi personaggi incredibili e piccoli capolavori.

Brindiamo a un rivoluzionario 2018 insieme!

Sei ufficialmente invitata/o alla Festa del tesseramento oltrevisibile 2018.

Amelia (TR)

Sala comunale F. Boccarini

P.zza Augusto Vera, 10

Venerdì 5 gennaio – ore 21.00

ARRIVAL

Un film di Denis Villeneuve

Con Amy Adams, Jeremy Renner, Forest Whitaker, Michael Stuhlbarg, Tzi Ma, Mark O’Brien

 durata 116 minuti – USA, 2016 – v.o.sott.it.

Louise Banks, linguista di fama mondiale, è madre inconsolabile di una figlia morta prematuramente. Ma quello che crede la fine è invece un inizio. L’inizio di una storia straordinaria. Nel mondo galleggiano dodici navi aliene in attesa di contatto.

Eccellenza in materia, Louise è reclutata dall’esercito degli Stati Uniti insieme al fisico teorico Ian Donnelly. La missione è quella di penetrare il monumentale monolite e ‘interrogare’ gli extraterrestri sulle loro intenzioni. Ma l’incarico si rivela molto presto complesso e Louise dovrà trovare un alfabeto comune per costruire un dialogo con l’altro. Il mondo fuori intanto impazzisce e le potenze mondiali dichiarano guerra all’indecifrabile alieno.

 “Cosa succederebbe se sapeste in che modo state per morire e quando morirete? Quale sarebbe il vostro rapporto con la vita, l’amore, la famiglia gli amici e la vostra società? Essere maggiormente in relazione con la morte, in modo intimo con la natura della vita e le sue sfumature, ci farebbe diventare più umili. L’umanità adesso ha bisogno di questa umiltà.” Villeneuve

2017 – Premio Oscar: Miglior montaggio sonoro a Sylvain Bellemare; 2017 – Premio BAFTA: Miglior sonoro a Claude La Haye, Bernard Gariépy Strobl, Sylvain Bellemare; 2017 – Critics’ Choice Movie Awards: Miglior sceneggiatura non originale a Eric Heisserer, Miglior film fantascientifico/horror; 2016 – Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia: Premio Arca CinemaGiovani per il miglior film in concorso; Premio Future Film Festival Digital Award.

—————–

Sabato 6 gennaio – ore 21.00

VICTORIA

Un film di Sebastian Schipper

Con Laia Costa, Frederick Lau, Franz Rogowski, Burak Yigit, Max Mauff, Nadja Laura Mijthab

durata 140 minuti – Germania, 2015 – v.o.sott.it.

Victoria, una ragazza di Madrid, incontra quattro ragazzi fuori da un locale notturno. Sonne e i suoi amici sono dei veri berlinesi che le promettono di farla divertire e di mostrarle la parte più autentica della città. In realtà i ragazzi sono nei guai: quella sera devono restituire a qualcuno un pericoloso favore. Quando i tentativi di seduzione di Victoria nei confronti di Sonne diventano qualcosa di più concreto, lui la convince a unirsi a loro nella missione. Progressivamente, quella che era iniziata come una serata divertente va fuori controllo. Quando l’alba si avvicina, Victoria e Sonne si rendono conto che devono tentare il tutto per tutto e si abbandonano a un viaggio da infarto nel cuore della notte.

Il film è stato realizzato in un unico piano sequenza, per la totalità della sua durata.

“Fatevi un regalo, correte a guardare Victoria, right now. Fatto? Sì, si vede dal sorriso ebete e dagli occhi languidi che non vi si scolleranno dalla faccia per un bel po’. Quasi somigliate alla protagonista, che ha il bel volto di Laia Costa, la ragazza che il cameraman Sturla Brandth Grøvlen segue per 138 minuti di inquadrature significanti e pregnanti (…) Un film di 138 minuti, tutto in one shot. Un unico piano sequenza, nudo e crudo, vero e senza soluzione di continuità (…) Qualcuno ha scritto che la tecnica virtuosissima di Schipper immerge e non distrae: è questo il cinema, è questa la grande illusione. L’eterno prodigio che di tanto in tanto si materializza davanti agli occhi dei fortunati testimoni, un privilegio che può arrivare a commuovere”. (Fonte: Nocturno.it)

——————

Domenica 7 gennaio – ore 18.00

LA TARTARUGA ROSSA

Un film di Michael Dudok de Wit

Animazione – Francia, Belgio, 2016 – durata 80 minuti

Scampato a una tempesta tropicale e spiaggiato su un’isola deserta, un uomo si organizza per la sopravvivenza. Sotto lo sguardo curioso di granchi insabbiati esplora l’isola alla ricerca di qualcuno e di qualcosa. Qualcosa che gli permetta di rimettersi in mare. Favorito dalla vegetazione rigogliosa costruisce una zattera, una, due, tre volte. Ma i suoi molteplici tentativi sono costantemente impediti da una forza sotto marina e misteriosa che lo rovescia in mare. A sabotarlo è un’enorme tartaruga rossa contro cui sfoga la frustrazione della solitudine e da cui riceve consolazione alla solitudine.

2016 – Festival di Cannes: Premio speciale Un Certain Regard; 2017 – Premi Oscar: Candidatura per Miglior film d’animazione; 2017 – Annie Awards: Miglior film d’animazione Indipendente.

++++++++++

NOTE

INGRESSO CON TESSERA OV 2018 E SOTTOSCRIZIONE
Graph: Luigia Stefanucci


  •  
  •  
  •  
  •